clicca sulla bandiera per il dizionario sardo italiano

clicca sulla bandiera per il dizionario sardo italiano
clicca sulla bandiera per il dizionario sardo

domenica 23 gennaio 2011

disoccupati



le cifre ,i conti sulla disocupazione non tornano mai chi dice l'8,9 chi dice il 13 ,chi addirittura il 15,8 percento
le statistiche le fanno e le disfano loro a propria convenienza.
tutti parlano di disocupazione con numeri cifre , Più giovani o meno giovani e bla bla bla .
ricerche su internet ,quotidiani e TV ,che portano sempre allo stesso risultato.
quello di cui non si parla mai e di cosa prova un disoccupato,
di ciò che realmente causa in una persona lo stato di disoccupazione .
io stesso avendolo provato per alcuni mesi ,riesco a malapena a descriverlo.
dal momento che ti alzi la mattina senti dentro di te un senso di nausea e di impotenza,
ti senti come in un sogno come se stessi vivendo in un'altra dimensione
vedi tutto al rallentatore ,e ogni cosa che fai ti sembra inutile,
dal lavarti ,al pettinarti ,vestirti,tutti i gesti quotidiani non hanno più importanza ,li senti inutili,
lo fai per abitudine come un robot programmato per fare quello.
e mentre compi questi gesti ,ti accorgi dell'inutilità di tutto ciò.
ci pensi un po sù , stordito come sei ,e dici a te stesso
"mi e rimasto solo questo la dignità l'unica cosa che mi rende diverso dagli animali"
pensi ai tuoi figli a tua moglie alla casa e a tutto ciò che ti sei costruito finora,
senti che stai perdendo tutto , ti senti un'incapace , un buono a nulla .
si sfiora la pazzia , si pensa a tutto quello che normalmente e impensabile
a violare la legge , al suicidio , alla fuga ,scappare ma dove!
non sai dove andare , cosa fare , a chi chiedere e cosa credere .
hai come un vuoto dentro la testa e non riesci a ragionare in modo lucido.
una persona disoccupata è una bomba ad orologeria e inprevedibile ,
un potenziale kamikaze ,che sfoga la sua rabbia verso di se e verso gli altri.
le cronache parlano di gente che si suicida che si annida sulle gru , sui tetti ,addirittura si mettono da soli in carcere ,
come gli operai che si sono rinchiusi all'asinara .
vedi gente adulta padri di famiglia piangere come ragazzini , disperati con nessuna speranza davanti ai loro occhi,
li guardi e  senti la loro disperazione ,con il loro sguardo ti stanno implorando di aiutarli,
con quello sguardo , che vale più di tante parole.
sicuramente più delle parole dei nostri politici e sindacalisti , con le loro cifre ,
le loro ripicche , in gara per mostrarsi i più sensibili al problema ,
ci costruiscono sù dei talk show ,per creare odiens , popolarità .
ma le cose che senti dire loro sono sempre le stesse identiche di sempre ,
cifre , numeri ,colpa tua ,colpa mia e bla,bla,bla.
e un problema che sembra non avere una soluzione ,almeno in tempi brevi,
o almeno per merito o volontà di queste persone.
"questo post lo dedico a tutti i disoccupati con l'augurio di trovare al più presto un lavoro e di vivere con serenità assieme ai loro cari
 una vita dignitosa che tutti noi meritiamo di avere"

Nessun commento:

Posta un commento

contatore

video di ciò che si deve sapere e commentare in libertà

Loading...